Eneide
Il Poema Epico di Virgilio

eneide
Eneide La Storia Riassunto CuriositÓ

L'Eneide (latino Aeneis) Ŕ un poema epico, considerato il pi¨ rappresentativo dell'epica latina, scritto dal poeta e filosofo Virgilio nel I secolo a.C., tra il 29 a.C. e il 19 a.C.
Il poema racconta la leggendaria storia di Enea, un principe troiano fuggito dalla cittÓ, dopo la conquista dei greci, che arriv˛ in Italia, dove divent˛ il precursore del popolo romano.

 

La Storia

Publio_Virgilio_MaroneAlla morte di Virgilio il poema, composto da dodici libri, rest˛ incompiuto; nel suo testamento aveva lasciato detto di bruciarlo nel caso non fosse riuscito a completarlo, ma Augusto si oppose personalmente e, a sua volta, ordin˛ a Vario, uno dei migliori amici del poeta, di curarne la pubblicazione.
Il motivo della pubblicazione da parte dell'Imperatore era dovuto al fatto che Virgilio aveva scritto il poema con il proposito di realizzare un'opera capace di celebrare allo stesso tempo, sia i motivi ideali e le qualitÓ morali che avevano contribuito alla costruzione dell'impero di Roma, sia la presunta discendenza divina della Gens Iulia, ossia la famiglia cui apparteneva lo stesso Augusto, che in quel momento era alla guida dell'Impero romano.
Di qui, la scelta di Virgilio di narrare le mitiche vicende di Enea, figlio di Anchise e della dea Afrodite, il quale, oltre ad essere considerato "padre" dei Romani in quanto fondatore della cittÓ laziale di Albalonga, dalla quale sarebbero giunti i primi abitanti di Roma, veniva anche considerato, da parte della Casa Giulia, come il suo pi¨ celebre antenato.

Secondo la leggenda, Virgilio scriveva soltanto tre versi al giorno.
Nel XV secolo ci furono due tentativi di scrivere un'aggiunta all'Eneide, per renderla pi¨ completa; per primo ci prov˛ Pier Candido Decembrio, ma non non lo port˛ mai a termine. Il secondo tentativo fu del poeta Maffeo Vegio, che ebbe pi¨ successo e fu spesso inserito nelle edizioni rinascimentali del poema con il titolo di Supplementum.

I primi sei libri del poema narrano la storia dei viaggi e le peripezie di Enea, da Troia all'Italia, questa parte somiglia molto all'Odissea; nella seconda parte si racconta della guerra tra i Troiani e i Latini, con richiami evidenti all'Iliade e alla fine la vittoria dei Troiani contro i Latini, nome con cui saranno riconosciuti in seguito Enea e i suoi sostenitori.
 




Eneide.it ę Copyright 2009